LOGIN SOCI
13.04.2011
Frühjahresputz: Damit das Auto wieder im Schuss ist

Pietrisco, sale, ghiaccio e poltiglia di neve: dopo l'inverno la nostra auto ha spesso un aspetto malridotto. Questo è il momento giusto per rimetterla in sesto. Chi vuole fare le cose per bene, affida la propria auto al garagista. Egli la pulirà e "rinfrescherà" restituendole un aspetto impeccabile, sia dentro che fuori. Vedendo la vostra "nuova" auto davanti a casa, i vicini moriranno sicuramente d'invidia.

Il controllo invernale viene fatto sempre volentieri, mentre a quello di primavera le automobiliste e gli automobilisti sembrano dare meno rilevo. Non è sufficiente limitarsi a sostituire i pneumatici invernali con quelli estivi: esistono altri lavori, spesso trascurati, ai quali va invece rivolta più attenzione.

Importante è sottoporre l'auto a un energico lavaggio. Il pietrisco e il sale presenti sulle strade invernali danneggiano infatti la verniciatura. Per prevenire danni irreparabili, è necessario liberare accuratamente l'auto da questi residui. Prima di tutto occorre eliminare il sale. «L'auto deve essere lavata con moltissima acqua e tutte le fessure vanno risciacquate abbondantemente. Anche nei punti poco accessibili come la parte interna dei passaruota», suggerisce Markus Peter, responsabile del settore Tecnica automobilistica & Ambiente in seno all'UPSA, Unione professionale svizzera dell'automobile. Evitare comunque di avvicinarsi troppo alla carrozzeria con l'idropulitrice e di spruzzare troppa acqua nelle prese d'aria.

I danni alla vernice danno origine alle macchie di ruggine
È raccomandato anche un lavaggio del sottoscocca. Il garagista è in grado di controllare anche le condizioni della protezione del sottoscocca, una parte particolarmente sollecitata dal pietrisco, e di apportare i necessari ritocchi. All'occorrenza, egli può anche pulire e trattare a regola d'arte il motore. Una volta che l'auto si è asciugata, è necessario verificare se la vernice ha subito danni da pietrisco, perché le macchie di ruggine si formano proprio in questi punti danneggiati e possono costare molto care.

Nell'abitacolo è necessario pulire i tappetini e asciugarli. Se è presente dell'umidità sotto ai tappetini, è bene lasciare asciugare l'auto in un luogo asciutto e ben ventilato. Il lavoro più faticoso è quello della pulizia dei vetri. «Per evitare fastidiose righe, il modo più semplice è quello di distribuire il detergente con un panno in microfibra e rimuoverlo subito con della normale carta per la pulizia della casa», prosegue Markus Peter. Inoltre è consigliato sostituire le spazzole dei tergicristalli, perché sono quelle che risentono maggiormente degli effetti dell'inverno.

Insieme alle pulizie di primavera, al garagista è possibile anche affidare il controllo e la manutenzione del climatizzatore. Una gradevole temperatura dell'abitacolo non contribuisce solo al nostro benessere, ma ci mantiene più concentrati e aumenta la nostra sicurezza. Un nuovo filtro antipollini garantisce la circolazione di aria fresca nell'abitacolo, evitando le fastidiose allergie tipiche proprio della primavera.

Communicato stampa (Word) / Bild